Forza Italia Chioggia sul V-Gate, ancora un altro no! Ecco le ragioni.

Home  »  Attività 2016-2020  »  Forza Italia Chioggia sul V-Gate, ancora un altro no! Ecco le ragioni.

Nel sito www.studiop4.it si trova la descrizione e il rendering del progetto VGATE: realizzazione di un Eco Terminal Plurimodale d’altura davanti alle Spiaggie di Sottomarina e Isola Verde, alle foci del Brenta. Ogni cittadino può prenderne coscienza.

Già ci eravamo espressi in maniera negativa nel 2019, con il suggerimento di trovare altri posti, (link) ma visto che non siamo stati ascoltati, allora alziamo la voce chiedendo anche un consiglio comunale aperto (link).

Forza Italia Chioggia è contraria per l’aspetto devastante dell’opera nei confronti di  turismo, pesca e agricoltura. Forse non è chiaro: Industria e Ambiente (Pesca, Turismo e Agricoltura) non possono coesistere, non si possono sormontare. Preoccupiamoci della destagionalizzazione, di investimenti e potenziamento del turismo locale, della Pesca e dei problemi connessi con il mercato, gli attracchi e un presenza dell’amministrazione più concreta, e anche dei problemi dell’Agricoltura e la gestione dell’Ortomercato. 

Realizzare un porto fino ad arrivare a 2.000.000 TEU (unità di misura dei container),  ad una distanza di un paio di kilometri dal litorale, esteso come il nostro centro storico, con 1000 posti tir e con un collegamento viario e ferroviario a terra  significa traffico (acqueo e viario), inquinamento e impatto ambientale, per avere delle compensazioni socio-economiche insufficienti e presunte:

  • Romea e ferrovia non sono oggetto di scambio, ma un diritto da riconoscere all’isolamento cittadino.

  • L’innovazione dei sistemi e domotica e automatismo delle macchine ridurranno la presunta offerta occupazionale da loro prevista.

  • La sistemazione a verde a terra e a mare del Bacucco (canneto, bosco, verde attrezzato, barriere frangiflutti reef ball e area retrodunale, sa molto da presa in giro.

Quindi, sbagliata la scelta del posto, inquinamento di polvere sottili, rischio sul materiale trasportato,

La procedura di “Scoping” al Ministero si è conclusa, non lasciamo che ora ci cada dall’alto!!!

Troppi danni e troppo pochi i benefici.
Forza Italia è contraria.