Area demaniale del lusenzo: 132 famiglie chiedono risposte. Un interrogazione di Forza Italia!

Home  »  Attività 2016-2020  »  Area demaniale del lusenzo: 132 famiglie chiedono risposte. Un interrogazione di Forza Italia!

Nell’estate 2017 era stato approvato all’unanimità del consiglio comunale un ordine del giorno dell’opposizione e ora, a distanza di quasi due anni, Forza Italia interroga questo governo grillino a dare risposte.

La storia si ripete ed il problema è risaputo, si parla dell’area della riva del Lusenzo a Sottomarina dove insistono 132 immobili costruiti da privati in area demaniale, ove la maggior parte di questi immobili risulta essere costruita prima dell’entrata in vigore della legge urbanistica del 1967 e nel tempo, si aggiunge,  sono stati oggetto di regolari compravendite e successioni. Quindi una situazione ingarbugliata.

Il problema è individuato in particolare nella zona a nord del Lusenzo a Sottomarina “vecia”, lo Stato è proprietario di un’area piuttosto ampia nella zona della laguna del Lusenzo a Sottomarina, interessata, già a partire da fine ‘800 e primi decenni del ‘900, da insediamenti di privati che hanno costruito fabbricati ad uso residenziale e commerciale, gestito dall’Agenzia del Demanio.
I residenti vorrebbero riscattare le abitazioni (anche fatiscenti), visto che finchè non sono proprietari non possono fare nulla (ora come ora, i proprietari non possono vendere, affittare o accendere mutui su case che formalmente non figurano proprie). Con l’aggravante che c’è qualche abuso, fatto chissà quando, e da chi, e nel frattempo queste case dopo essere state acquistate in tempi recenti, o ereditate, da nuovi proprietari sono passate di mano in mano. Dulcis in fundo, sono arrivate, qualche anno fa, cartelle esattoriali da decine di migliaia di euro che hanno fatto sprofondare centinaia di famiglie nella disperazione, visto che l’agenzia del Demanio contesta la proprietà del suolo in cui sorgono le case, pretendendo i canoni di affitto mai pagati (magari da precedenti inquilini che hanno venduto o sono morti).

Dopo l’approvazione dell’ordine del giorno, con il voto di tutto il consiglio comunale, l’Amministrazione aveva preso l’impegno di sollecitare l’Agenzia del Demanio per il risanamento e recupero delle aree di proprietà dello Stato, site a Sottomarina nella zona del Lusenzo, sulle quali sono state realizzate, oltre ad opere di urbanizzazione di interesse generale, anche edificazioni da parte di privati. Ma di questo non vi è traccia… per approfondimenti leggi l’interrogazione del capogruppo azzurro Beniamino Boscolo : Interrogazione Lusenzo