Tasse dell’immondizie a Chioggia: un aumento annunciato!

Home  »  Attività 2016-2020  »  Tasse dell’immondizie a Chioggia: un aumento annunciato!

Sono mesi (almeno da aprile 2018) che chiediamo, ufficialmente e pubblicamente, una REVISIONE DEL REGOLAMENTO della “Componente TARI (Tassa rifuti) ma questa Amministrazione Pentastellata non risponde. Ecco che ci ritroviamo in una commissione consigliare e la stampa evidenzia il nostro intervento:

gazzettino TARI 2018

Eppure, come in qualsiasi altra amministrazione, qualche “problemino” deve essere affrontato e non rimandato nel tempo a discapito dei cittadini e delle loro tasche:

1. Innanzitutto, serve un riequilibrio tra la percentuale di entrata affidata alla parte fissa rispetto la parte variabile, per garantire maggior equilibrio di costi effettivi di spesa che Veritas ha per realizzare il servizio.

2. In secondo luogo, deve avvenire una rivisitazione delle tariffe affinchè chi produce più immondizia deve pagare di più (lo prevede la legge), quindi, ad esempio: chi ha piccolissimi spazi e produce una quantità di rifiuti enorme (perchè ha anche un bel fatturato) deve pagare di più.

3. La gestione dell’insoluto e del controllo deve essere gestito, e gestito bene. Ed è l’Amministrazione che deve dare gli indirizzi a Veritas. Basta vedere, ad oggi, la percezione di abbandono che hanno i cittadini: rifiuti fuori dal cassonetto (e gli ispettori ambientali? Dopo note vicende il servizio è stato ridimensionato), tra morosi del rifiuto fantasma (magari inesistenti nelle banche dati per calcolar loro le bollette) e morosi del rifiuto in generale (tanto se rimangono impuniti…) ma anche le imprese che hanno intentato la strada di appoggiarsi ad altra ditta per la raccolta dei loro rifiuti (in particolare i balneari).

4. I conti. L’Amministrazione comunale paga a piè di lista le fatture provenienti da Veritas, senza alcun controllo, senza nessuna verifica e senza sapere cosa sta pagando. E i debiti rispetto le entrate, vengono riversati ogni due anni sull’intera collettività. Questa tendenza deve finire!

12 milioni di euro accumulati in pochi anni da pagare a Veritas da parte del Comune e questi soldi vanno chiesti ai cittadini e aziende morosi, una gestione troppo onerosa della messa in sicurezza della discarica, e……  ci sarebbero tante altre cose da dire, ma intanto vediamo se i grillini sono disposti a dialogare con la Città e successivamente se hanno la buona volontà e la competenza di  affrontare i problemi portando il regolamento in consiglio comunale. Noi ci saremo, come ci siamo sempre stati, e faremo la nostra parte!