Appello di Forza Italia: Il Comune di Chioggia intervenga per la sicurezza di Punta Gorzone. Un Ordine del Giorno

Home  »  Attività 2016-2020  »  Appello di Forza Italia: Il Comune di Chioggia intervenga per la sicurezza di Punta Gorzone. Un Ordine del Giorno

punta gorzoneA seguito, dell’alluvione del 2010, che ha drammaticamente interessato il nostro territorio veneto, la Regione ha implementato i cantieri per la difesa idraulica del Veneto, anche con un impegno finanziario consistente, non solo con grandi opere strutturali ma anche con azioni sistematiche e diffuse sul territorio. Inoltre, Il 4 novembre 2016 la Regione del Veneto, in occasione della ricorrenza dei 50 anni della tragica alluvione del ’66, aveva messo a punto, con l’Università di Padova, un piano di opere necessarie per la messa in sicurezza del nostro territorio fissando delle priorità con i comuni.

Visto che la località di Punta Gorzone, all’interno del Comune di Chioggia (Ve), è ubicata tra i fiumi Gorzone e Brenta, con circa 60 abitazioni, e vi si può accedere da un’unica arteria arginale di ridotte dimensioni, essendo una località in un territorio soggetto da fenomeni di subsidenza, e soprattuto esondazioni, ha la necessità di interventi strutturali, a quanto risulta non presenti nei programmi regionali.

Va ricordato che l’intera area è stata vittima di episodi drammatici, in particolare, l’ultimo del 4 febbraio 2014 in cui l’acqua alta eccezionale e le condizioni atmosferiche avverse hanno creato le condizioni affinché l’intera Punta Gorzone, con tutte le sue abitazioni, fosse completamente allagata, sotto mezzo metro d’acqua, con ingenti danni economici e patrimoniali per gli abitanti della zona e l’Amministrazione Comunale aveva anche intimato lo sgombero tramite ordinanza da parte dell’Amministrazione comunale.

Il sottoscritto è stato interpellato da alcuni residenti  per impegnare l’Amministrazione comunale, visto che negli ultimi due anni non hanno avuto risposta concreta da nessuno, nè da chi è in comune e neppure da chi è in regione.

L’obiettivo dell’ordine del giorno è quello di mettere in contatto Comune e Regione per almeno progettare interventi di messa in sicurezza e aspettare di cogliere l’occasione di sfruttare finanziamenti, avendo però una progettazione pronta.

 Ordine del giorno – Allegato:

Ordine del Giorno: LOCALITA’ DI “PUNTA GORZONE” NEL COMUNE DI CHIOGGIA. INTERVENIRE PER SISTEMARE L’AREA

Il sottoscritto Consigliere Comunale

 PREMESSO CHE

 In occasione del 50.mo anniversario dell’alluvione del 4 novembre 1966, lo scorso anno, la Regione del Veneto aveva messo a punto, con l’Università di Padova, un piano di opere necessarie per la messa in sicurezza del nostro territorio fissando delle priorità con i comuni.

 Dopo l’alluvione del 2010 sono stati quasi mille i cantieri per la difesa idraulica del Veneto, per un impegno finanziario che sfiora il miliardo di euro. Senza tanti proclami, ma in termini di estrema concretezza, la Regione è stata in grado di mettere in piedi non solo grandi opere strutturali ma un’azione sistematica e diffusa sul territorio. E a distanza di sei anni possiamo parlare di un Veneto più sicuro.

 CONSTATATO CHE

 la località di Punta Gorzone, all’interno del Comune di Chioggia (Ve), è ubicata tra i fiumi Gorzone e Brenta, con circa 60 abitazioni, e vi si può accedere da un’unica arteria arginale di ridotte dimensioni.

 Nel corso della storia i fenomeni di subsidenza ai quali il territorio circostante è stato, ed è , soggetto, e la mancanza di interventi strutturali, lamentati da tempo, ha portato l’intera area ad episodi drammatici, in particolare, l’ultimo episodio del 4 febbraio 2014 in cui l’acqua alta eccezionale e le condizioni atmosferiche avverse hanno creato le condizioni affinché l’intera Punta Gorzone, con tutte le sue abitazioni, fosse completamente allagata, sotto mezzo metro d’acqua, con ingenti danni economici e patrimoniali per gli abitanti della zona e l’Amministrazione Comunale aveva anche intimato lo sgombero tramite ordinanza da parte dell’Amministrazione comunale.

 IMPEGNA

 il Sindaco o suo delegato  ad intervenire presso la Giunta Regionale del Veneto al fine di collaborare concretamente per progettare interventi di messa in sicurezza per la zona di Punta Gorzone, finanziabili o co-finanziabili dalla Regione stessa.

 

 Chioggia, 04 Gennaio 2018

 

                                                   Il Capogruppo di Forza Italia
Beniamino Boscolo Capon






Lascia un commento