2016 – 2020: l’amministrazione grillina costa alle tasche dei cittadini chioggiotti circa 3,7 milioni in più di tasse.

Home  »  Attività 2016-2020  »  2016 – 2020: l’amministrazione grillina costa alle tasche dei cittadini chioggiotti circa 3,7 milioni in più di tasse.

tasseMentre altri comuni hanno già approvato il bilancio di previsione 2018/2020, dandone ampia trasparenza e confrontandosi con i cittadini, quello pentastellato di Chioggia deve ancora individuare la data per la convocazione del Consiglio Comunale che dovrà approvarlo.

Già, quest’estate, avevamo scritto un post (Vedi LINK.) su possibili aumenti nel prossimo bilancio di previsione 2018, cogliendo l’occasione del mancato aggiornamento del documento di programmazione D.u.p., e non ci sbagliavamo.

Dal 2016, anno di insediamento del governo grillino a Chioggia, al 2020, anno di chiusura del mandato elettorale, le tasche dei cittadini porteranno alle casse comunali circa 3,7 milioni di euro. Non era proprio lo slogan del Movimento 5 Stelle in campagna elettorale!

Ecco un analisi, sugli aumenti fatti 2016/2018 (da quando governano) e gli aumenti futuri 2018/2020 (in previsione fino a fine mandato), delle delibere adottate in giunta n° 254 e n° 255 del 24/01/2018:

INCASSI IMU 2016/2020: + 100 mila euro.
Passano da 10 mln (2016) a 10,100 mln di euro (2018, 2019 e 2020).
Le promesse di 2 anni fa in campagna elettorale, da parte del Movimento 5 Stelle, di rivedere e ridurre l’Imu dei terreni edificabili sono state ampiamente disattese. 

IMU

INCASSI TARI 2016/2020: + 1,750 milioni euro.
Passano da 13,519 (2016) a 14,854 milioni di euro (2017). Dal 2018, crescono gradualmente fino a 15,266 milioni di euro nel 2020.
Va ricordato ai grillini che negli anni passati la tassa dell’immondizia era già ben che aumentata con la scusa della gestione post-discarica e stazione di travaso in Val da Rio e che nel loro programma elettorale si prevedevano alcune riduzioni. Questa è una dimostrazione dell’incapacità di controllare conti e ridurre sprechi.

TARI

INCASSI IMPOSTA DI SOGGIORNO 2016/2020: + 366 mila euro.
Passano da poco più di 564.000 del 2016 a 650.000 nel 2017, per arrivare a 900 mila euro per gli anni 2018, 2019 e 2020.  La tassa di soggiorno è quella che più di altre subisce incremento (+63%), e la risposta al Turismo, ed al suo divenire, in termini di servizi, strategi e decoro tarda ad arrivare.
imposta soggiorno

Incassi plateatici (COSAP) 2016/2020: + 370 mila euro.
Incassi Imposta Pubblicità 2016/2020: + 77 mila euro.

Si salvano invece, per ora, i servizi a domanda individuale e gli affitti comunali con i quali le entrate rimangono pressoché invariate, in compenso ci saranno nuove entrate per oltre 1 milione di euro all’anno grazie all’installazione di due nuovi autovelox.






Lascia un commento