Movimento 5 Stelle a Chioggia: da Baratto Amministrativo a baratro amministativo.

Home  »  Attività 2016-2020  »  Movimento 5 Stelle a Chioggia: da Baratto Amministrativo a baratro amministativo.

BarattoComunicatoM5SIl titolo è già una sintesi del concetto: quando si è all’opposizione, ed in campagna elettorale, si dicono tante cose… ma quando si governa, qualcosa bisogna pur fare, qualcosa di concreto, ovviamente! Non si governa con gli spot! Ma non si governa neppure con decisioni del Consiglio Comunale che poi rimangono sulla carta. Un esempio?

Il regolamento del  “Baratto Amministrativo, Amministrazione Condivisa e Servizi di Cittadinanza Attiva“, cavallo di battaglia e “stellina” su un petto sempre più gonfio (da sembrar grottesco) che questa maggioranza a 5 Stelle ha voluto appuntarsi, nell’ottobre scorso, senza tener conto degli interventi e degli emendamenti del capogruppo di Forza Italia, Beniamino Boscolo, e potremmo azzardare senza conoscerne i contenuti.

Infatti, ad oggi, a distanza di oltre un anno dall’approvazione questa amministrazione grillina non ha fatto nulla di concreto e di serio, solo comunicati stampa, articoli di stampa e spot.… FATTO!

CLICCA L’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

BarattoComunicatoM5S

Ricordiamo la lunga commissione consigliare (Leggi il post completo e guarda il breve video intervento) e il lunghissimo consiglio comunale con una trentina di emendamenti azzurri, sonoramente bocciati.

Ottobre 2016: “ La sfida che lanciamo ai pentastellati, che governano la Città di Chioggia, è quella di rivederci tra un anno e verificare, nel concreto, la sua applicazione: quanti patti e quali proposte di collaborazione saranno sottoscritti, quanti cittadini, in difficoltà, richiederanno e usufruiranno del “baratto”, e quant’altro.” (Leggi il post completo e guarda il video di sintesi).

Con l’aggravante di aver impegnato a bilancio 20.000 euro per la realizzazione,e di averli anche tolti per gli eventi natalizi. Risultati: Zero!

Possiamo comprendere che del Baratto Amministrativo gli unici interessati eravamo noi di Forza Italia.






Lascia un commento