Verde pubblico a Chioggia, un optional! Passato da SST al Comune, contratti ancora da fare.

Home  »  Attività 2016-2020  »  Verde pubblico a Chioggia, un optional! Passato da SST al Comune, contratti ancora da fare.

giradini pubbliciSe l’Amministrazione grillina chioggiotta voleva far risparmiare la Città ha trovato un modo proprio singolare: non fare nulla. Questa volta parliamo di Verde Pubblico.

C’è da sapere che dal 01/01/2017 la gestione del Verde Pubblico (Giardini pubblici, parchi, scuole, Isola dell’Unione, cigli stradali, ecc… ecc…) è passata da S.S.T. all’Ufficio Ambiente del Comune di Chioggia, cogliendo l’occasione della scadenza al 31/12/2016 dei contratti di servizio delle cooperative di servizio Giotto, Aurora e Arcobaleno. Ed attualmente, da oltre un mese, nessuno cura il verde della Città.

Se esistesse una agenzia di rating per le Amministrazioni Comunali il Movimento 5 Stelle sarebbe declassato a Movimento 4 Stelle.

I grandi amministratori pubblici, Sindaco per primo, non hanno pensato di investire le cooperative di una sorta di proroga per continuare il servizio fino al rinnovo del contratto o del bando anche perchè l’ufficio è stato appena istituito e non vi sono direttive, lasciando a se stessa la Città.

Mamme e bambini, anziani e cittadini, si recano ai giardini pubblici e denunciano un degrado che prima era attenuato settimanalmente dalla manutenzione, dalla pulizia dei cestini, dalla pulizia della vasca dei pesci, dalla cura degli alberi dai rami più pericolosi. Ma anche i giardini delle scuole, piuttosto che la cura degli alberi in altre aree o agli spazi verdi cittaddini, il verde dell’Isola dell’Unione, aiuole…  ecc.. ecc..

Non fare il servizio vuol dire non spendere soldi, ma credo che se la manutenzione invernale non verrà fatta, a Primavera quando si dovranno fare tutti gli interventi, il servizio potrà costare molto di più sia per i mezzi utilizzati che per le risorse umane da impegnare.

Per un approfondimento vedi l’intervento nel blog di ChioggiaAzzurra